blog  
 
 
Si vota!
20/09/2010 | 14:06 | Stampa

Controradio lunedì 20 settembre ore 8,15

1.714 docenti, 1.432 dipendenti tecnici-amministrativi, 149 rappresentanti degli studenti sono chiamati al voto, da oggi a giovedì, per eleggere il nuovo rettore dell’Università di Pisa.

Tre i candidati: Massimo Augello, preside della facoltà di Economia; Nicoletta De Francesco, docente di ingegneria e prorettore alla didattica; Paolo Miccoli, medico e prorettore ai rapporti con l’Unione europea. Escluso al fotofinish il prorettore Antonio Lucacchini che non è riuscito a raccogliere il numero necessario di firme.
Al momento dell’annuncio della sua candidatura, il professor Miccoli, con un programma molto ecumenico, sembrava il superfavorito, forte anche dell’appoggio di ben quattro presidi di facoltà. Poi le cose si sono complicate in una campagna elettorale molto agguerrita e senza esclusione di colpi.

Anche se Miccoli e De Francesco sono stati al governo dell’ateneo con il rettore uscente Marco Pasquali, hanno deciso, comunque, di puntare sulla discontinuità. Suona strano, però, che la De Francesco, nell’ultimo appello al voto, abbia messo al centro, fra le sue prime azioni una volta eletta, la messa a bando di 85 posti di ricercatore e l’assunzione di 89 stabilizzandi quando è stata proprio la sua passata gestione a impedire queste scelte. Il Consiglio d’amministrazione aveva bocciato, infatti, un preciso piano che andava in tal senso. Piano, peraltro, predisposto proprio dal preside di Economia, Massimo Augello, che, lo ricordiamo, punta tutto il suo programma su lotta alla precarietà, merito e capacità. Augello non ha fatto parte della gestione Pasquali e propone, come punto di forza della sua candidatura, un codice etico e la lotta al nepotismo.

Per essere eletti al primo turno occorre la maggioranza degli aventi diritto. Quasi sicuramente, quindi, si andrà al secondo turno.

Il voto di questi giorni non è un voto qualunque. Le proteste dei consigli di facoltà, il rinvio delle lezioni e il blocco della didattica messo in atto dai ricercatori contro il governo chiedono un cambiamento vero. Un nuovo rettore non fa primavera, ma non sarà indifferente se ai vertici dell’ateneo prevarrà la continuità o la rottura col passato.

Commenti
01/10/2010 | 00:11
saugella ha scritto:
sinistra per rebeldia, w la fiera delle vacche!

23/09/2010 | 19:53
AGGIORNAMENTO ha scritto:
Miccoli 644, Augello 525, De Francesco 396

22/09/2010 | 15:41
Marco Pasquali ha scritto:
non è ancora finita!!!! non avrete il mio seggiolone ho in serbo delle sorprese Mhuawawawawawa!!!!!(Risata Diabolica)

21/09/2010 | 09:20
fra lanz ha scritto:
come non posso, certo che posso. Io sono rappresentate, posso votare me lo hanno comunicato, ma non so chi votare. qual'è quello amico di iacono?

20/09/2010 | 15:22
dario ha scritto:
non puoi...

20/09/2010 | 14:35
fra lanz ha scritto:
ma quindi io chi voto?