blog  
 
 
che il futuro cominci!
01/10/2012 | 08:00 | Stampa

CONTRORADIO, lunedì 1° ottobre, ore 8,00

Dal giovedì a domenica Pisa diventerà la capitale del futuro: 4 giorni intensi con 104 eventi, 200 relatori, 12 location diffuse per la città e poi 4 concerti, installazioni, mostre, incontri, contest e workshop. Tutto questo si chiama Internt Festival 2012 Forme di futuro.

La città toscana è conosciuta come la culla dell’informatica italiana. A Pisa ha sede l’Istituto di Informatica e Telematica (IIT) del CNR, che svolge attività di ricerca scientifica e tecnologica nel settore di Internet e che gestisce il Registro di tutti i domini con suffisso “.it” (il primo venne registrato ben 25 anni fa, ora siamo a quota due milioni e mezzo). Inoltre, il primo calcolatore nacque a Pisa più di cinquant’anni fa e, venendo ai giorni nostri, la città toscana detiene il record mondiale di trasmissione dati via internet (1200 Gigabit al secondo).

Ad aprire la quattro giorni sarà la lectio magistralis di Piergiorgio Odifreddi: un omaggio alla modernità di Galileo e alle sue teorie. A seguire, l’incontro “Forme di futuro”: una tavola rotonda dove protagonisti saranno le idee e i progetti di alcuni testimoni d’eccezione del mondo della politica, dell’imprenditoria, dei diritti umani, della comunicazione. Tra gli ospiti Laura Boldrini, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

A conclusione della prima giornata del Festival, i riflettori torneranno su Piergiorgio Odifreddi che condurrà la prima delle Interviste impossibili in programma. Il noto scienziato incontrerà Galileo Galilei alias Alessandro Benvenuti. Il giorno successivo sarà la volta di Guglielmo Marconi (alias Sandro Lombardi) intervistato da Concita De Gregorio, quindi Johann Gutenberg (alias Elia Schilton) intervistato da Marco Pratellesi e, per finire, Abramo Lincoln (alias Marco Baliani). Tra gli ospiti musicali attesi al Festival ci sarà anche Daniele Silvestri, che parteciperà a un incontro, condotto dal giornalista Ernesto Assante, sul controverso tema dei diritti d’autore e del download musicale.

Tre le aree tematiche individuate per gli eventi, incontri, contest e workshop: Internet4Citizens, dedicata al tema della democrazia digitale e della partecipazione cittadina alla rappresentanza politica; Internet4Makers, riguardante il tema delle imprese e dell’economia secondo i nuovi paradigmi introdotti dalla rete; Internet4Tellers, nella quale si discuterà della rete come veicolo di espressione e opinione.

Che il futuro cominci!

Commenti