blog  
 
 
Antifascismo, Costituzione italiana e Giorno della Memoria
26/01/2013 | 11:15 | Stampa

Il Giorno della Memoria non serve solo a ricordare la Shoah, la più grande tragedia del Novecento in Europa.

Il Giorno della Memoria non serve solo a ricordare la Shoah, la più grande tragedia del Novecento in Europa. È anche l'occasione per richiamarsi ai valori di chi, 70 anni fa, rischiò la vita per costruire un’Italia nuova, libera dalle leggi razziali, in cui la vita civile fosse regolata da una Costituzione che attribuisce alla Repubblica il compito di "rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale" al pieno sviluppo della persona umana e all’effettiva partecipazione dei lavoratori alla direzione del paese.

Purtroppo siamo ancora ben lontani dal vedere affermati i valori descritti nell'articolo 3, l’uguaglianza tra tutti i cittadini “senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Dobbiamo ancora lottare contro le insidie dell’antisemitismo e del revisionismo, le nuove forme di razzismo, intolleranza culturale e religiosa, discriminazione. Continuiamo a considerare stranieri i bambini figli di immigrati che sono nati qui, studiano e lavorano qui, non conoscono altra lingua e cultura che la nostra; fino ad un anno fa era ministro (ed è di nuovo candidato) un personaggio come Calderoli, che invitava a spargere letame suino nei luoghi destinati alla costruzione di moschee; il nostro è uno degli ultimi paesi civili privo di norme contro l’omofobia.

Nel Giorno della Memoria vogliamo dire che l'antifascismo non è un pezzo di antiquariato. Che il leader del Movimento Cinque Stelle abbia pronunciato parole di apprezzamento nei confronti di fascisti e antisemiti dichiarati come quelli di “Casa Pound” e abbia detto che “la distinzione tra fascisti e antifascisti” non gli compete, è cosa che deve giustamente scandalizzare. Anzi: è sorprendente che non sia successo abbastanza, non solo a destra o al centro, ma anche da parte di esponenti di una sinistra estremista che sono addirittura arrivati a ipotizzare una presenza al governo di quel leader.

Per la coalizione Italia Bene Comune è prioritaria la costruzione di un’Italia in cui i valori dell’articolo III della Costituzione siano pienamente affermati, i diritti di tutti vengano pienamente riconosciuti e le diversità siano considerate un valore.

Giuliano Bani
Segretario provinciale Psi

Dario Danti
Segretario provinciale Sel

Francesco Nocchi
Segretario provinciale Pd

Commenti
16/08/2013 | 17:39
TRX Suspension Trainer ha scritto:
Une hormone corporelle, comme une règle générale fabriqués dans votre utilisation produisant de la peau de l'élan à partir du soleil chaud, D nutritifs sont offerts également dans quelques alimentation par exemple le poisson, poissons tropicaux en difficulté graisses du foie, les jaunes d'ovule, mais les céréales enrichies, mais il est aussi parfaitement amélioré en utilisant des suppléments naturels D nutritionnels. [url=http://www.trxtrainingfr.net/]TRX Suspension Trainer[/url]

08/02/2013 | 17:51
Giuska ha scritto:
Sfruttare il giorno della memoria per far campagna elettorale e inventarsi delle fantomatiche note di apprezzamento di Grillo a Casapound è veramente da delirio. A Pisa (come nel nazionale) vi riempite solo la bocca delle vostre belle parole, come se siete estranei al razzismo che i partiti hanno prodotto a lungo andare. La chiusura dell'acqua e dell'elettricità alla bigattiera non basta, la giunta filippeschi ha anche fatto cancellare l'autobus che tutte le mattine portava a scuola i bambini rom, l'unico grande antidoto al razzismo, il diritto all'istruzione, voi l'avete cancellato. Danti sei patetico Giuska (M5S Pisa)

08/02/2013 | 15:34
exGD ha scritto:
I Giovani Demovcratici ospitano nel loro circolo esponente di Casa Pound. Si attende comunicato di condanna dalle tre illustri firme di questo insulso comunicato elettoralistico. http://lopinionepolitica.wordpress.com/2013/02/08/i-giovani-democratici-pd-ospitano-casapound-nel-circolo-di-latina/

08/02/2013 | 15:26
se-questo-è-un-uomo ha scritto:
Dal PD e dal PSI mai una parola si è levata, a Pisa, contro gli sgomberi dei campi rom condotti in violazione di convenzioni internazionali sui diritti umani. Mi scandalizza che queste forze politiche si ricordino di certi temi solo nei giorni della "memoria", quando si ergono dal pulpito a fare prediche agli altri, ma tutti gli altri giorni dell'anno siano alquanto smemorati. Chi pensa ad accordi con queste forze, non è migliore di loro.

08/02/2013 | 11:52
Francesco S#@a ha scritto:
Dimenticavo: notevole anche, da parte di certa gente, l'utilizzo del termine "sinistra estremista". Che roba, contessa! (peraltro riferita allo stesso Ingroia che è solitamente definito giustizialista e manettaro... allora però decidiamoci!) Che brutta e precoce vecchiaia. E se i moderati siete voi, viva l'estremismo!

08/02/2013 | 10:59
Francesco S@#a ha scritto:
Vabbè, sfruttare persino il giorno della Memoria per attaccare Ingroia è roba non da raschiamento del fondo del barile, ma da scavamento delle fondamenta dopo che hai raschiato il fondo del barile, l'hai passato, hai raschiato via le mattonelle della cantina e perforato la gettata in cemento. Ripigliatevi, e pensate che se non c'è una destra politicamente organizzata a Pisa è anche perché i razzisti e i bigotti hanno già un'ottima sponda nella maggioranza che amministra la città, e che a Pisa homeless, rom e senegalesi non hanno da temere Casapound o Forza Nuova ma i vigili urbani che manda Filippeschi. Divertitevi con sgomberi, ordinanze e spartizione di poltrone invece di trovare pretesti squallidi per attaccare chi è più a sinistra di voi (che poi ci vuol poco).

26/01/2013 | 12:27
Patrizia Napoleone ha scritto:
Condivido e sono 'scandalizzata'e indignata!