blog  
 
 
In 3.000 al concerto gratuito dei Gatti Mézzi
01/08/2013 | 13:01 | Stampa

Presentazione del nuovo album “Vestiti leggeri” al Centro SMS

C'erano 3000 persone, giovedì 1 agosto, al Centro Espositivo San Michele degli Scalzi ad assistere al concerto de I Gatti Mézzi.

Il Viale delle Piagge era letteralmente intasato dai tanti pisani e non che hanno voluto partecipare alla serata organizzata dal Comune: hanno presentato il loro ultimo album, Vestiti Leggeri accolti da una marea umana di sostenitori che hanno goduto di uno spettacolo che il gruppo, pisano doc, ha voluto regalare alla città.

L'assessore alla cultura, Dario Danti, soddisfatto del grande successo dell'iniziativa, ha dichiarato: "Una serata straordinaria. Con uno spettacolo nello spettacolo: vedere SMS stracolma di persone di ogni fascia di età, bambini, famiglie, ventenni e over 70  che hanno animato le Piagge riempiendo la gradinata di SMS e gli spazi nella piazza, per poi riversarsi lungo il viale e sulle spallette. Una serata unica, ma non irripetibile, anzi. Vogliamo continuare così: eventi aperti che sappiano davvero mettere insieme tutti e tutte. Tutti insieme possiamo fare cultura a Pisa".

______________________________

I Gatti Mézzi presentano il loro nuovo album Vestiti Leggeri a Pisa, al Centro Espositivo San Michele degli Scalzi: il concerto si terrà giovedì 1 agosto, alle ore 21.30l'ingresso sarà gratuito. Si tratta del loro quinto album che, nella cornice pisana verrà presentato con il supporto di un'orchestra di archi e fiati.

«Sono orgoglioso di questa iniziativa - ha esordito l'assessore alla Cultura, Dario Danti, durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento - Si tratta di rappresentanti di Pisa in tutta Europa, con loro la città ha un legame particolare e personalmente ho avuto con loro un percorso umano di vita insieme. Il concerto sarà l'occasione per presentare il nuovo album, uscito lo scorso 22 aprile, ma anche un modo per mettere in atto il decentramento e rompere la logica centro-periferia, al fine di far rivivere i quartieri con occasioni culturalmente ed artisticamente interessanti».

Ospite speciale della serata sarà Federico Maria Sardelli, illustratore del Vernacoliere, ma anche tra i più grandi esponenti della musica classica, uno dei maggiori esperti di Vivaldi e della musica barocca, insignito nel 2009 del Gonfalone d'Argento del Consiglio Regionale della Toscana.

«I Gatti Mézzi rappresentano un'eccellenza musicale della città, come Roan Johnson nel cinema, i Sacchi di Sabbia nel teatro, e credo sia un dovere culturale valorizzarne la qualità: artisti che hanno impreziosito, fatto conoscere ed esportato Pisa nel mondo. Mi piacerebbe che questi personaggi diventassero protagonisti della formazione di laboratori musicali, teatrali, cinematografici, per divulgare le loro conoscenze e la loro esperienza alle giovani generazioni che stanno intraprendendo i loro stessi percorsi artistici. Auspico, inoltre, che la partecipazione di Sardelli sia propedeutica ad una collaborazione anche futura con l'amministraizone comunale. Dobbiamo mettere in circuito le eccellenze e tenere a Pisa ben vive queste persone che hanno fatto la gavetta ed hanno ottenuto dei risultati anche a livello internazionale, è una missione».

«L'appuntamento di giovedì rappresenta la nostra data zero - ha dichiarato Tommaso Novi - Sebbene il disco sia uscito ad aprile, presentarlo a Pisa, in un quartiere che è stato luogo di esperienze di vita sia per me che per Checco (Francesco Bottai) che per Dario (Danti) è emozionante: siamo passati tutti dal Macchia Nera, lo storico  centro sociale pisano che sorgeva a pochi passi dal Centro Espositivo San Michele degli Scalzi. Oggi suonare lì, per noi, vuol dire ripartire dalla nostra città e il luogo conferisce un valore aggiunto alla serata».

«Volevamo trovare un'occasione particolare per presentare finalmente il disco a Pisa e grazie a Francesco Mariotti, che ha coadiuvato l'iniziativa, ed al supporto dell'Amministrazione nella persona di Dario Danti, siamo riusciti ad organizzare una serata che sarà, speriamo, piacevole, divertente e assolutamente informale. Un grande affetto ci lega al quartiere di San Michele, dove siamo cresciuti e dove hanno avuto luogo tante nostre esperienze di vita» - ha concluso Francesco Bottai.

Francesca Paolini

Pisa, 29 luglio 2013 - Il comunicato dell'Amministrazione Comunale - I Gatti Mézzi presentano finalmente anche a Pisa il loro nuovo disco "Vestiti Leggeri", uscito a fine Aprile per la Picicca Dischi di Dario Brunori (Brunori S.a.s.). Giovedì 01 Agosto al Centro Espositivo SMS, infatti, i Gatti suoneranno in formazione completa (la band più una piccola orchestra di archi, fiati e percussioni) per uno spettacolare concerto che Il Comune e il Teatro di Pisa hanno deciso di regalare alla città. L'ingresso al concerto sarà infatti gratuito, l'inizio è previsto per le 21.30.

Una piccola chicca che impreziosirà la serata, sarà la presenza del Maestro Federico Maria Sardelli, direttore d’orchestra, compositore, flautista e fondatore dell’ensemble Modo Antiquo, qui però nella sua veste più scanzonata di autore satirico e umoristico e firma del “Vernacoliere” .«Vestiti leggeri perché non ci siamo coperti, siamo usciti allo scoperto con un disco che è una confessione, ma non di peccati, non c'è vergogna, non c'è remissione – dicono Tommaso Novi e Francesco Bottai del nuovo disco -. E’ una confidenza intima, di quelle che fai un po' briào ar tu' migliore amico. Gli racconti un po' delle tue paure. La paura di impazzire, la paura di perdere tutto, anche la casa, la paura di non sapere più cos'è di preciso l'amore, la paura di dimenticarsi un padre che fu, e quella di veder cambiare il posto che ami di più al mondo. Si parla tanto di donne, nel bene e nel male, ma senza fare sconti cavallereschi. E’ anche il tentativo di approfondire in maniera leggera le dinamiche impazzite del linguaggio e dell’espressione che è sempre meno propria nell’era dei social network, dove si copiano e s’incollano citazioni precompilate». Di sicuro è un disco con due piccoli bimbi, Bianca e Furio: due creature cantate fra le preoccupazioni e le promesse di due babbi ganzissimi. Soddisfatto l’Assessore comunale alla cultura Dario Danti: «Intanto per l’evento in sé, dato che finalmente i Gatti Mèzzi presenteranno il nuovo disco nella loro città – spiega -. E poi per lo spazio che farà da cornice il concerto: il centro di San Michele degli Scalzi, insieme alla nuova Biblioteca comunale, infatti, sempre di più costituiranno un vero e proprio polo culturale, in cui ospitare mostre ed esposizioni, ma anche concerti e rappresentazioni teatrali, sempre all’insegna della qualità».

Commenti