blog  
 
 
Maestri artigiani in cattedra a Pisa
14/02/2014 | 12:53 | Stampa

I segreti della ''bottega'' spiegati a 2.500 alunni delle scuole pisane. Torna ''L'artigianato a scuola'', la 12esima edizione del progetto promosso da Comune e Casartigiani

Pisa, 14 febbraio 2014 - Il comunicato dell'Amministrazione Comunale - L'orefice e il ceramista, il vetraio e il pasticciere, loscrittore e lo scenografo, ma anche esperti nell'arte della carta e in quella delle ombre cinesi. E ancora provetti della tessitura, e della lavorazioni della pasta di maismetallo a sbalzo e composizioni artistiche con lo zucchero. Gli artigiani salgono in cattedra nel senso più vero e letterale dell'allocuzione, dato che saranno ancora una volta loro i protagonisti di "L'artigianato a scuola", il progetto alla dodicesima edizione e promosso da Comune di Pisa e Casartigiani, la confederazione autonoma dei sindacati artigiani presentato stamani (venerdi 14 febbraio) dall'Assessore comunale alla Cultura Dario Danti e dal presidente e direttore di Casartigiani, rispettivamente, Paolo Ribechini e Roberto Biondi. Che quest'anno coinvolgerà ben quindici scuole per un totale di novanta classi e circa 2.500 alunnicoinvolti: nel dettaglio, infatti, parteciperanno alle lezioni degli artigiani i bambini e i ragazzi delle scuole dell'infanzia, elementari e medie degli istituti comprensivi "Galilei" (coinvolte sia le materne "Puccini" e "Capitini" che le elementari "Gereschi" e "Parmini"), "Fibonacci" (coinvolte la materna "Betti", elementari "Nicola Pisano" e "Damiano Chiesa" e medie "Fibonacci") e "Fucini" (coinvolte le materne "Conti", "Sauro" e "Gianfaldoni"; le elementari "Battisti", "Lorenzini", "Sauro" e "Zerboglio" e le medie "Fucini").

Dodici i percorsi possibili cui possono attingere le singole scolaresche dato che a quelli elencati vanno sommati i due proposti in collaborazione con i musei San Matteo e Palazzo Reale: uno dedicato al"teatro delle statue", a partire dalla nuova galleria del museo dedicata alle sculture lignee medievali, e l'altro ai "marmi della chiesa di Santa Maria della Spina", mettendo al centro la sala che ospita le sculture realizzate, in origine, per la chiesetta di lungarno Gambacorti, meraviglia del gotico pisano. Unico e trasversale, invece, il tema che caratterizzerà l'edizione 2014 di "L'artigianato a scuola" che sarà dedicata a"Pisa, città di fiume, di mare e d'accoglienza", tema vasto che sarà approfondito in ciascun percorso.

La partenza è la prossima settimana con i primi incontri degli artigiani nelle scuole. Il traguardo, invece, alla fine di maggio con la realizzazione di un momento pubblico e di una mostra collettiva (nella foto una delle esposizioni realizzate negli anni precedenti) in cui esporre tutte le opere e gli elaborati realizzati dai bambini durante i percorsi. Ciascuno dei quali si snoderà in quattro tappe: prima gli incontri preparatori dell'artigiano con la classe, finalizzato ad far conoscere agli alunni il mestiere specifico e i suoi strumenti. Poi, laddove possibile, la visita della classe nel laboratorio dell'artigiano e, quindi, il ritorno a scuola per ulteriori incontri di approfondimento con l'artigiano e per la produzione dei manufatti che poi saranno esposti (scritti, grafici, disegni e manufatti realizzati sotto la guida degli artigiani).

Previsto anche l'intervento di esperti che prenderanno parte a conferenze d'approfondimento aperte alla partecipazione di più classi. Vasto e decisamente qualificato l'elenco dei relatori che hanno già dato la loro disponibilità: ci il direttore del Museo della Grafica Alessandro Tosi, il presidente della Navicelli spa Giovandomenico Caridil'illustratore e vignettista Alberto Fremura, lo scrittore Giovanni Braccil'operatrice di centri benessere Monica Baldassini, gli esperti di falegnameria navale e arredamenti interni di barche, rispettivamente, Francesco Bottai e Andrea Putzolu e iparrucchieri Maurizio ed Elena Serretti.

Di seguito l'elenco dei percorsi e degli artigiani coinvolti
1. Arte della carta (Francesca Leoncini)
2. Oreficeria e bigiotteria (Rosanna Pasquini)
3. Lavorazione del vetro (Jessica Convalle)
4. Lavorazione della pasta di mais (Giovanni Falorni)
5. Cartapesta scenografica e teatrale (Riccardo Capineri)
6. Ceramica (Clara De Stefano e Monica Semola)
7. Pasticceria e ristorazione (Carmine Jovine)
8. Pasticceria e composizioni artistiche con lo zucchero (Stefano Fantozzi)
9. Tessitura (Laura De Cesare)
10. Scrittura di libri educativi per ragazzi (Giampiero Pierotti)
11. Ombre cinesi (Claudia Brambilla)
12. I percorsi promossi in collaborazione con i musei San Matteo e di Palazzo Reale

Commenti
12/09/2014 | 04:36
Kinanggok ha scritto:
jordan 6 femme Lutilisation de Manager Capability Jai laisse9 contributeurs de te9le9charger des me9dias e0 la me9diathe8que de mon site wopdsrers .. . e0 lheure actuelle, cependant, ils peuvent toujours voir les ajouts qui ont e9te9 soumises par dautres utilisateurs .. . Jai http://hbbxfxjpoe.com [url=http://lprsoqexvag.com]lprsoqexvag[/url] [link=http://yhujkqbzt.com]yhujkqbzt[/link]

10/09/2014 | 07:28
Elina ha scritto:
Thanks for shnraig. What a pleasure to read!

09/09/2014 | 14:50
Rahma ha scritto:
air jordan 7 retro[N/A] Je trlivalae sur le site commercial de lentreprise qui utilise Joomla comme serveur (si cest le mot correct). . Quelquun les fichiers tc3a9lc3a9chargc3a9s avec des espaces et apostrophes dans le mauvais dossier et Joomla ne me laisseront pas les supprimer de la http://oosievm.com [url=http://bgcfkcsdv.com]bgcfkcsdv[/url] [link=http://vpcuttmm.com]vpcuttmm[/link]

09/09/2014 | 12:26
Fredyleo ha scritto:
timberland homme Jai un blog wordpress, mais je narrvie pas c3a0 comprendre comment obtenir lecteurs en bas! Jai utilisc3a9 myspace et ?a a c3a9tc3a9 gc3a9nial, abonnements comme un fou, mais beaucoup dentre eux nont pas wordpress donc pas y mc3a8ne. Dailleurs, je signale la mc3aame in

08/09/2014 | 02:17
Mike ha scritto:
timberland pas cher Est-il possible de caehcr certains messages de blog sur Blogger? Si oui, comment?. . Je sais que je peux sauver mon poste en tant que brouillon, ou de lavoir prc3a9vu, mais ce dont jai besoin, cest de caehcr mon poste pour un cadeau, mais encore certains