blog  
 
 
Pisa: ecco gli spazi sociali a 1 euro l'ora
22/02/2014 | 19:32 | Stampa

Tariffe con sconto nelle sedi delle ex circoscrizioni a vantaggio di associazioni e attività di quartiere. Anche la gestione della struttura di Gagno sarà assegnata con un bando in uscita entro fine mese

Spazi in locali comunali affittabili al costo di i euro (più o meno) l'ora. Una tariffa scontatissima per favorire le attività sociali e culturali delle associazioni. Tra occupazioni fatte e annunciate (ex distretto militare, centro sociale di Gagno, campini del Cep) il tema/problema degli spazi pubblici e dei luoghi di aggregazione in città, pur mai dimenticato, è tornato sotto i riflettori. «Gli spazi non sono mai abbastanza. Noi intanto abbiamo fatto un'operazione di trasparenza e di innovazione unica in Toscana e non solo: 22 spazi di Comune, Università e Diritto allo Studio oggi sono visibili e prenotabili on-line (http://www.comune.pisa.it/spazi_cittadini/) per associazioni culturali e sociali con tariffe molto basse», dice l'assessore comunale alla partecipazione Dario Danti.

Tariffe basse. «Per quelli del Comune - aggiunge Danti - abbiamo un costo orario di 1 euro (praticamente il costo delle sole utenze). Sfido a trovare un'altra città che ha tariffe simili». Questi locali possono essere utilizzati, a questi prezzi, esclusivamente per attività sociali a favore di anziani e diversamente abili, attività di socializzazione per il quartiere (a carattere giovanile, culturale, di genere, di integrazioni con comunità straniere), attività finalizzate alla beneficenza e alla filantropia; il tutto senza scopo di lucro e con esclusione di pagamento di qualsiasi somma da parte degli utenti o comunque delle persone a cui è rivolta l'attività. Se accade, il costo, come per le sale riunioni di Don Bosco e via Avanzi, cresce un po'.

Anche Gagno. All'elenco si aggiunge anche la struttura in legno di Gagno, il centro socio-culturale pronto da due anni e mai aperto, occupato nel giorni scorsi da un comitato: ieri doveva esserci un incontro con l'assessore, ma nessun esponente del gruppo si è presentato. «Chi fa politica deve metterci la faccia anche quando le responsabilità non sono sue. Credo sia inaccettabile una chiusura così prolungata, punto e basta», dice Danti. «Personalmente ho cercato di fare il possibile in questi mesi per aprire quello spazio alla città; già il sindaco aveva, nella primavera scorsa, fatto un provvedimento in tal senso». Ora quello spazio può essere utilizzato temporaneamente dalle associazioni al costo orario di 1,10 euro; per l'assegnazione pluriennale il Comune pubblicherà l'apposito bando entro fine mese.

Nuovi bandi. Ma come vengono assegnati gli spazi pubblici comunali in città? «Stiamo facendo un percorso molto importante in commissione consiliare: anzitutto - spiega l'assessore - un serio monitoraggio dello stato dell'arte per creare le condizioni di un allargamento della fruizione e dell'utilizzo degli spazi pubblici. Il costo orario di circa un euro per gli spazi delle ex-circoscrizioni va già in questo senso». Invece per le assegnazioni pluriennali «si dovrà andare a bando lavorando sugli abbattimenti dei canoni proprio perché gli immobili sono a uso sociale-associativo».

Le periferie. L'obiettivo di Danti: «Dobbiamo parlare di Pisa come città dei quartieri, ognuno con i propri problemi, necessità sociali e le proprie opportunità e potenzialità. E ogni quartiere deve avere uno spazio di aggregazione, cultura, socialità e sport. So che è un obiettivo ambizioso, ma dobbiamo lavorare proprio per questo. Basta con la vecchia retorica che dice: un centro in ogni periferia. Per questo non sono d'accordo con chi sostiene che la scelta del polo culturale alle Piagge sia stata troppo decentrata rispetto al centro storico». A proposito, il 7 marzo la biblioteca compirà un anno. «In 365 giorni abbiamo raccolto oltre 4mila nuove iscrizioni. Inoltre, stiamo aprendo sempre di più il centro espositivo Sms con iniziative e mostre; e realizzeremo le residenze d'artista. Una cosa non possiamo accettare: che chi ha in affitto dal Comune uno spazio come Sms café abbia un debito di oltre 40.000 euro e non abbia mai pagato un centesimo d'affitto. Per questo è sotto sfratto esecutivo».

«Luoghi recuperati rispetto a dieci anni fa». Occupazioni, illegalità, forza pubblica. Come si conciliano? L'opinione di Danti: «La mia storia personale mi consegna un grande monito: i temi sociali non si possono derubricare a questioni di ordine pubblico. Azioni di disobbedienza civile hanno sensibilizzato e ottenuto risultati: penso alle ex-Guidotti e Ginori. Quei luoghi ora sono stati recuperati e riqualificati, come nel caso della nuova biblioteca. Ma la domanda da farsi è un'altra: rispetto a dieci anni fa ci sono più o meno spazi pubblici e luoghi recuperati in città? E sul distretto vogliamo dialogare, ma senza partire dall'assunto che il Comune vuole realizzare una maxi-speculazione».

Leggi anche - Fabbricato ligneo di Gagno: chiavi al CTP 6 in attesa del bando per la gestione. Sarà prenotabile online
Leggi anche - 22 spazi per cittadini, studenti e associazioni, tutto in un click. Come prenotarli

Commenti
12/09/2014 | 04:35
Antonio ha scritto:
Plsiaeng to find someone who can think like that http://bdapugqyupp.com [url=http://ptqabplqqj.com]ptqabplqqj[/url] [link=http://zuvtnkkqz.com]zuvtnkkqz[/link]

10/09/2014 | 07:25
Rosalie ha scritto:
This is what I think considering this paassge to be unrealistic!!!My main reason as to why I think this is because human beings should recognize themselves as their true selves and not focus or believe any ad(s) or such that may ruin people's esteem.REAL TALK!!!

09/09/2014 | 12:26
Yuuki ha scritto:
La Bella Vita is Mother's Day central for the pefecrt gift for Mamma! a0Exquisite and free gift wrap and goodies while you shop during extended Saturday hours from 10AM to 8PM!a0 Sunday is for mothers at La Bella Vita with cookies and tea from Noon to 5PM. a0See La Bella Vita's top 5 gift ideas.

08/09/2014 | 01:30
Sergio ha scritto:
Since his theft was discovered in July 2011, Danilo (Donny) Danti had been hidnig out in both state and private psychiatric facilities until his arrest in December 2011. After his arrest, he lived in an emergency housing program run by Northwestern Memorial Hospital in Chicago. Recently he was relocated to another free housing program through the city of Chicago at Margaret Manor, where he still receives free room and board and three meals a day because he is apparently depressed. He tried to scam a number of elderly folks living there by having them invest in a new company. He is reportedly receiving disability benefits. He has manipulated both the social service system and court system for his benefit. He has obtained innumerable continuances' in his court case, most recently on 5/8/13 where he case was again continued until 7/15/13. Danti claims he will now plead guilty in exchange for time off his sentence, which provides a maximum of 20 years in federal prison. It is so sad that the victims of his crime are working non-stop to recoup their losses and rebuild their business while he spends his days walking the streets of Chicago, waiting for his next free meal.

23/02/2014 | 20:09
Veronica Drugas ha scritto:
Buona sera Assessore, Sono Veronica Drugas, traduttore-interprete residente a Pisa, scrivo a nome della comunità romena pisana (la comunità straniera più numerosa della città). Ottima iniziativa, vorrei chiederLe come fare per avere accesso a questi spazi?! Fare la prenotazione sul sito del Comune oppure c'è da inoltrare una domanda formale a qualche Ufficio della Provincia/Comune? Può indicare un link, eventuale lista di documenti da presentare? La ringrazio anticipatamente. Cordialmente, Veronica Drugas Sito: www.veronicadrugas.com CELL: 333 1863650