blog  
 
 
INAUDITA!
27/08/2014 | 20:47 | Stampa

Festival Toscano di Musica Antica, XIX edizione, dal 4 al 7 settembre 2014 a Pisa e Cascina

Un festival di musica antica che ospita alcune prime esecuzioni assolute di brani di musica contemporanea, scritti appositamente per il Festival durante un corso di composizione e realizzati a partire da antichi testi sacri. Il tutto in un ideale percorso che si snoda in provincia di Pisa e lungo il fiume Arno, risalendo il suo corso in alcune delle chiese più incantevoli del territorio.

Un esperimento inedito che gli organizzatori di questa diciannovesima edizione del Festival hanno deciso di celebrare con il titolo di INAUDITA! 

A differenza degli anni passati il direttore artistico del festival Carlo Ipata ha scelto di concentrare tutti gli eventi in un lungo fine settimana che da giovedì 4 a domenica 7 settembre accompagnerà gli spettatori in un inedito viaggio tra note medievali, barocche e contemporanee. «Vorremmo che questo festival assumesse sempre più il carattere di internazionalità che merita – spiega Ipata – e sulla scia delle grandi rassegne europee abbiamo scelto di concentrarlo in pochi giorni per attirare quel turismo musicale per il quale Pisa ha già una sua vocazione naturale». 

Il primo ensemble ad esibirsi sarà quello degli Homme Armé, che giovedì 4 nella Basilica romanica di San Piero a Grado presenterà alcuni brani composti per le cattedrali di Notre Dame a Parigi e a Reims, con una parte preponderante dedicata alla trecentesca Messe de Notre Dame di Guillaume De Machaut. Si tratta della prima messa polifonica composta da un unico autore ad essere sopravvissuta, una delle più importanti scoperte della musicologia moderna, che ha senza dubbio influenzato molti compositori del Novecento storico. Ed è infatti in questo contesto che verrà inserito il brano Enigmes della compositrice russa Elvira Garifzyanova, in prima esecuzione assoluta. 

Seconda tappa del festival venerdì 5 ancora a Pisa nella Chiesa di San Michele degli Scalzi, dove i pugliesi La Confraternita de' Musici accompagneranno il sopranista Paolo Lopez in un programma intitolato Divine Bellezze e incentrato su alcuni brani che tra fine Seicento e inizio Settecento vennero scritti per cappelle e confraternite disseminate su tutta la penisola e in particolar modo nel meridione. Il brano contemporaneo in prima assoluta e che non mancherà di stupire gli spettatori di questo concerto sarà Perdeler III del turco (ma residente negli Usa) Alicam Camci.

L'ultima data del festival è affidata all'ensemble in residenza del festival, Auser Musici, che in collaborazione con Voci Cortesie con la soprano Nadia Marino proporrà all'ascolto una prima ripresa in epoca moderna della Missa Tres Pro Defunctis del compositore di Santa Croce sull'Arno Antonio Brunelli insieme ad una cantata di Johann Sebastian Bach. Lorenzo Restagno sarà l'ultimo dei compositori a poter far ascoltare al pubblico il suo brano Ogni cosa è dalla mente creata in prima esecuzione assoluta.

«L'idea di questa commistione di musica antica e contemporanea – dice l'assessore alla Cultura del Comune di Pisa Dario Danti – è nata lo scorso anno grazie alla collaborazione tra il Maestro Ipata e l'amico Francesco Filidei, uno dei più grandi compositori al mondo». Insieme a Yann Robin, Filidei ha infatti tenuto lo scorso giugno a Barga un corso per 10 compositori, selezionati tra oltre 30 richiedenti da tutto il mondo. I tre compositori che partecipano a questa diciannovesima edizione del festival, finanziato dalla Regione Toscana oltre che dai due comuni partecipanti, e in collaborazione con la Fondazione Teatro di Pisa, hanno ideato dei brani che potessero essere eseguiti sugli strumenti antichi utilizzati dai vari ensemble. Un esperimento che tra suoni prodotti dal crepitio di foglie o dall'acqua che scorre non mancherà di stupire gli spettatori presenti. 

Giovedì 4 settembre, Basilica di San Piero a Grado (PISA)
Homme Armè
Machaut, Perotin
* Elvira Garifzyanova (Nizhnekamsk 1976), Enigmes

Venerdì 5 settembre, Chiesa di San Michele degli Scalzi (PISA)
La confraternita de' Musici | Paolo Lopez, sopranista
Divine Bellezze
Leo, Jommelli, Porpora
* Alicam Camci (data e luogo nascita), Perdeler III

Domenica 7 settembre, Badia San Savino (CASCINA)
Auser Musici | Voci Cortesi | Nadia Marino, soprano
Qui cantat bis orat
Brunelli, J.S. Bach
* Lorenzo Restagno (Torino 1987), Ogni cosa è dalla mente creata

Tutti i concerti iniziano alle 21.15. Ingresso gratuito

*Concerti di musica contemporanea in prima esecuzione assoluta

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e iniziano alle 21.15.


Commenti
12/09/2014 | 04:54
Meirina ha scritto:
Thanks guys! Its a start for me. I still have much to do to make it the way I want, but I'm glad to see people liinkg what it is so far. You should come out next time MJ. There's a lot more colors than the ones I posted. Bring some boots, though. http://saaqxnq.com [url=http://swwoxzm.com]swwoxzm[/url] [link=http://dnjkeymhd.com]dnjkeymhd[/link]

10/09/2014 | 08:03
MaryEllen ha scritto:
Theresa,You are welcome, and happy to know you are alyaws 'with me'. I am no guru to anyone's life, but would love to share what I learnt and understand what is best for us! Cheers!

09/09/2014 | 15:12
Jaqueline ha scritto:
I love the shots, Sir Rob! The second one is pemeonhnal! The subject was clearly taken, very straight! I've always looked forward to stepping foot in the place where you're currently based. Maybe someday! TT for this week is now up! Hope you can join in again! Travelholic recently posted.. http://gcovrm.com [url=http://qqdorvzou.com]qqdorvzou[/url] [link=http://uvtbro.com]uvtbro[/link]

08/09/2014 | 10:20
Siana ha scritto:
I initially saved this artcile through Pocket app, and despite being able to notice the smile/angry face swapped, the ferris wheel was not spinning as well as the last image (staring at it did give me a mild sense of distorted environment when looked around though).However, as soon as I tried the page on safari, the ferris wheel began spinning in an obvious direction, the last image shows two circular movement too, one spinning outward, the other inward. The effect it has after looking elsewhere appears much stronger.So try switching browser if one of the images doesn't work as it's supposed to. This is an awesome post. I hope this helps.