blog  
 
 
La notte di qualità a Pisa
24/09/2014 | 14:13 | Stampa

Sabato 27 settembre 2014 tra piazza Vettovaglie e Sant'Omobono spettacoli, silent disco, bere responsabile e stand informativi. Perché il divertimento notturno sia una risorsa per tutti

L'appuntamento è per sabato prossimo, 27 settembre, in piazza delle Vettovaglie e in piazza Sant'Omobono due tra i luoghi più frequentati dalla movida pisana. La Regione Toscana, attraverso un protocollo d’intesa con Anci Toscana e Coordinamento Toscano Comunità di  Accoglienza, ha approvato e finanziato un percorso per la creazione di un Sistema Regionale per la Qualità del Divertimento Notturno Giovanile: il risultato è la Notte di qualità, un modello che si ispira a esperienze di numerose città europee. L’intento è trovare un equilibrio, anche attraverso la costituzione di  tavoli permanenti di concertazione tra i diversi soggetti coinvolti, fra il divertimento e l'esigenza di tranquillità di coloro che risiedono nelle zone in cui la sera c’è la movida. «Il progetto  - ha dichiarato l'Assessore alla cultura Dario Danti - è stato recepito con favore dall'amministrazione comunale che intende avviare un percorso di buone pratiche per il divertimento notturno dei giovani»

Spettacoli, Chill out zone, acqua gratuita, silent Disco, Info point: il programma completo di sabato 27 settembre

Conciliare le esigenze di abitanti, gestori di locali e persone che vogliono divertirsi non è semplice, ma il tema deve essere affrontato e con urgenza: lo scopo che ci si prefigge è dimostrare che un modello positivo di movida è possibile, che ci si può divertire senza arrecare disturbo e disagi agli altri e che le esigenze dei residenti possono convivere benissimo con la funzione aggregativa dei locali. Per realizzare tutto questo è  necessario che ognuno faccia la propria parte. «In questa iniziativa è stato molto importante avere coinvolto le associazioni di categoria -ha dichiarato l'assessore David Gay -  e l'auspicio è continuare in questa direzione per trovare sempre soluzioni nuove che favoriscano una corretta gestione della movida nel rispetto delle regole».

Notte di Qualità, il progetto e il suo significato: il comunicato dell'Amministrazione Comunale

Per questo Comune di PisaSocietà della SaluteConfcommercioConfersercenti hanno aderito al progetto e lavorato alla creazione di quest'evento con l'intenzione di offrire, attraverso la programmazione di una serie di interventi in continuità, delle notti di qualità nelle piazze di Pisa. La Notte di Qualità è unaccordo, fra municipalità, gestori, promotori, servizi socio-sanitari, servizi di emergenza/urgenza e forze dell’ordine per garantire ai residenti e ai fruitori contesti di divertimento più sicuri. Si tratta di una iniziativa che promuove e sperimenta tutta una serie di buone abitudini che favoriscono la convivenza delle notti in città e che vogliono dimostrare che le criticità della movida si possono superare non solo con i divieti, ma grazie a una gestione attenta del divertimento notturno. «È importante sottolineare anche l'aspetto sociale di questa iniziativa - ha detto Sandra Capuzziassessore alla Politiche Sociali e Presidente della Società della Salute - che rappresenta un percorso innovativo che vede per la prima volta il coordinamento di commercianti, operatori sociali e amministrazione uniti dallo stesso scopo».

Tutto quello che c'è da sapere: la scheda completa

Numerose le iniziative dislocate sul percorso delle due piazze: ci saranno punti informativi sulla prevenzione e/o la riduzione dei rischi legati all'abuso di alcol e di sostenze illegali; ci saranno le “No glass area” per eliminare il vetro ed educare al riutilizzo dei bicchieri di plastica; si potrà ballare in silenzio, grazie alla distribuzione di 300 cuffie che consentiranno di  ascoltare la musica e ballare senza inquinamento acustico. Questa serata, come hanno sottolineato Stefano Bertoletti e Chiara Galigani, tra gli organizzatori è il risultato di un percorso lungo e articolato di incontri tra gli stessi promotori e organizzatori dell'iniziativa, i commercianti, i residenti. L'auspicio di questa iniziativa è che la Notte di qualità rappresenti non un evento isolato ma un punto di partenza per educare tutti a un modo diverso e migliore di vivere la movida. Fabrizio Mariani di CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di  Accoglienza) ha sottolineato come sia importante diffondere la consapevolezza che «la movida può diventare un motore di sviluppo economico». La notte di qualità sarà anche in streaming grazie a KillaBros TV.

Tiziana Paladini

Commenti