blog  
 
 
Premio Nazionale Letterario Pisa
21/10/2014 | 18:16 | Stampa

Tra i premiati Ginsborg, Bertinotti, Tonelli, Zecchi, Dario. La consegna venerdì 24 ottobre 2014 nella Sala Titta Ruffo del Verdi

Nato nel 1954 e portato avanti dal Gruppo Gruppo Artistico La Soffitta, il premio Nazionale Letterario Pisa è il più longevo in Toscana dopo il premio Viareggio.

Ecco i vincitori di quest'anno, 60° dalla fondazione, dai vincitori dei tre concorsi principali (Narrativa, Poesia e Saggistica) alle segnalazioni e ai premi speciali

Pisa 21 ottobre 2014 - Il comunicato dell'Amministrazione Comunale 
Vincitore della Sezione NarrativaAntonio Pascale – “Le attenuanti sentimentali” – Edizioni Einaudi 
Segnalazione speciale Sezione NarrativaGiovanni Parlato – “Il quaderno perduto di Pirandello” – Edizioni Felici
Vincitori ex aequo della Sezione PoesiaSauro Albisani – “Orografie” – Edizioni Passigli ed Elena Salibra – “Nordiche” – Edizioni Stampa 2009
Vincitore della Sezione SaggisticaPaul Ginsborg – “Famiglia Novecento” – Edizioni Einaudi

Segnalazioni del Comitato Promotore – Sezione “Radici del territorio”:
• Maurizio Villani – “Dalla tarsia alla cattedrale di Pisa. Il cantiere dei miracoli” – Edizioni ETS (opera fuori concorso)
• Rosa Galli Pellegrini – “Doktor Bey” – Edizioni Giovane Holden

La Cerimonia di Premiazione del Cinquantottesimo Premio Nazionale Letterario Pisa avrà luogo presso il Teatro Verdi di Pisa, Sala Titta Ruffo. Venerdì 24 ottobre 2014 alle Ore 17.00

Programma della Cerimonia:
Ore 17.00 – Introduzione musicale alla cerimonia a cura dell’ensemble del Gruppo Artistico La Soffitta. Interpreti: Roberta Ceccotti, soprano, Valeria Filippi, mezzosoprano, Alessandro Ceccarini, basso. Al pianoforte Chiara Mariani. 
Programma di musiche da salotto per canto e pianoforte
Ore 17.30 – Cerimonia di premiazione

• Consegna dei Premi delle tre sezioni Narrativa, Poesia e Saggistica
• Consegna del Premio Speciale “Renato Buoncristiani” al Prof. Orlando Goletti;
• Consegna del Premio Speciale “Pier Giorgio Ballini” al Prof. Paolo Dario offerto da S.A.T.;
• Consegna delle Segnalazioni alle opere fuori concorso;
• Consegna da parte del Sig. Prefetto di Pisa della Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana al Prof. Guido Tonelli;
• Consegna del Premio Speciale alla Carriera all’On. Fausto Bertinotti;
• Consegna da parte del Presidente del Rotary Club di Pisa del Premio Speciale “Galeone d’Oro” al Prof. Stefano Zecchi.


Il Premio Nazionale Letterario Pisa è stato fondato nel 1954 da un gruppo di letterati e artisti, il Gruppo Artistico "La Soffitta", che decisero di creare anche a Pisa, storica città universitaria, un sodalizio in grado di dare spazio alle nuove proposte della letteratura e un'occasione di incontro e condivisione degli aspetti culturali dell'attualità. Sono infatti tradizionali del Premio le tre sezioni di Poesia, Narrativa e Saggistica, e la consegna ogni anno di premi speciali alla carriera e al merito scientifico, riconoscimenti importanti sia sotto il piano dell'onorificenza che sotto il piano artistico.

Pisa è una città nota nel mondo per i suoi molteplici gioielli umanistici, e questa inclinazione della città è espressa e rinnovata annualmente nell'occasione del Premio, ed è quindi attenzione dell'amministrazione comunale ogni anno poter attraverso il Premio omaggiare figure che hanno dato lustro alla cultura italiana, quest'anno ricordando lo speciale anniversario galileano, il pisano più noto al mondo, un grande italiano. La cerimonia di premiazione si svolge tradizionalmente nel mese di ottobre, e quest'anno avrà luogo il giorno venerdì 24 ottobre alle ore 17, presso la Sala Titta Ruffo del Teatro Verdi di Pisa, in un luogo simbolico, che è il cuore pulsante della vita culturale pisana. La cerimonia non è solo un'occasione celebrativa, ma è soprattutto un momento di confronto, di condivisione della cultura, in cui le giurie hanno la possibilità di offrire agli intervenuti una serie di elementi, attraverso la lettura delle motivazioni e la formulazione di domande agli autori e alle personalità intervenute, che ogni anno crea molto interesse e partecipazione da parte del pubblico presente e della critica.

Commenti