blog  
 
 
Teatro Verdi: la Compagnia della Fortezza apre la stagione di prosa
21/10/2014 | 18:17 | Stampa

Partita la campagna abbonamenti. In cartellone spettacoli di Alessandro Preziosi, Luigi Lo Cascio, Stefano Accorsi e Vittoria Puccini

Una nuova stagione all'insegna di grandi nomi e di grandi testi, che si aprirà l'8 novembre con la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo, è stata presentata stamani, al Teatro Verdi, dal Presidente Giuseppe Toscano. Il programma completo

Proprio a Pisa la compagnia di detenuti debuttò per la prima volta all'esterno del carcere di Volterra, nel 1993, con il "Marat-Sade" di Peter Weiss. Dopo aver festeggiato l'anno scorso i 25 anni di attività torna quest'anno a Pisa per inaugurare la stagione di prosa con lo spettacolo "Santo Genet". «Lo spettacolo è nato dopo due anni di lavoro sull'opera del drammaturgo francese - racconta Punzo - Genet è stato dimenticato da anni perché non più di moda, ma resta un autore di grandissima attualità». Lo spettacolo sarà preceduto da una serie di eventi in vari luoghi della città, a cominciare il 24 settembre, nella Sala Azzurra della Normale, dallalectio magistralis di Punzo.

La stagione, organizzata dalla Fondazione Teatro di Pisa e Fondazione Toscana Spettacolo, vede in cartello «altri sette spettacoli tra i più vivaci e curiosi del panorama italiano», come li definisce Patrizia Coletta, direttore di FTS. «Visto l'affetto dimostrato dal pubblico lo scorso anno, che ha portato nelle casse 55.000 in più del preventivato dalla vendita dei biglietti, quest'anno abbiamo puntato ancora sui grandi testi» racconta Silvano Patacca, direttore della Fondazione.

In calendario due grandi nomi del cinema e del teatro italiano che tornano al Verdi: il 12, 13 e 14 dicembre, Alessandro Preziosi metterà in scena il "Don Giovanni" di Molière, inserito nel festival "Una gigantesca follia", mentre, dopo il successo dello spettacolo su Ariosto e "L'Orlando Furioso", Stefano Accorsi porterà a Pisa "Decamerone, vizi, vurtù e passioni", il 10 e 11 gennaio. Gradito ritorno anche quello della Compagnia del Carretto,  che metterà in scena il suo classico "L'Iliade", in programma il 24 e 25 gennaio.

E non poteva mancare William Shakespeare: Luigi Lo Cascio porterà sul palco, il 7 e l'8 febbraio, l'"Otello", in un'interessante rivisitazione in dialetto siciliano. Teatro civile il 14 e 15 febbraio con "Dopo il silenzio", tratto dal libro del Presidente del Senato Piero Grasso. Il grande classico americano "La gatta sul tetto che scotta", sarà in scena il 28 febbraio e il 1° marzo, da Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni. Chiuderà la stagione il 14 e il 15 marzo la compagnia Lombardi-Tiezzi con "Non si sa come", di Luigi Pirandello.

La campagna abbonamenti inizierà oggi, 21 ottobre, e proseguirà fino al 28. Novità di quest'anno sarà la "Scuola dello spettatore": laboratori gratuiti o a pagamento che daranno la possibilità di conoscere i testi degli spettacoli in programma e metterne in scena una parte.

Graziana Maggi, da PisaInformaFlash

Commenti