blog  
 
 
Pisa per la musica
27/10/2014 | 15:57 | Stampa

Firmata la convenzione tra il Comune di Pisa e due importanti scuole di musica pisane: Bonamici e Filarmonica

Firmata stamani a Palazzo Gambacorti la convenzione tra l'Amministrazione Comunale e le scuole di musica Bonamici e la Filarmonica Pisana. Con questa convenzione si intende sostenere e valorizzare le attività di promozione artistica e culturale delle due scuole cittadine di musica.

Sia la Filarmonica che la Bonamici hanno voluto rendere ancora più significativo questo momento attraverso l'esibizione di alcuni musicisti: per la Filarmonica si sono esibiti Giulio Del Corso, allievo del maestro Paolo Carosi, con Entr'Acte di Jacques Ibert, sempre della Filarmonica i clarinettisti Marcello LeoniKristel Miloti eSimona Miloti con Waltz di Amy Beach e, per la Scuola Bonamici, l'arpista Marinella Russo, la soprano Mayuko Iwasaki e il flautista Gaspare Bartelloni con tre brani: Vissi d'arte dalla Tosca di Puccini, Ave Maria di Fabrizio De André e Halleluyah di Leonardo Coen.

L'esibizione dei clarinettistil'esibizione del flautista Giulio Del Corso l'esibizione di arpista, soprano e flautista


Pisa, 27 ottobre 2014 - Il comunicato dell'Amministrazione Comunale - Firmata questa mattina a Palazzo Gambacorti dal sindaco Marco Filippeschi la convenzione  con cui l’Amministrazione comunale si impegna a sostenere e valorizzare le attività di promozione artistica e culturale nel settore musicale proposte dalla Scuola di Musica G. Bonamici e dalla  Filarmonica Pisana per consentirne la piena e continua fruibilità da parte dei cittadini del territorio.  Come contributo all’attività che le due Scuole di Musica svolgono sul territorio  l’amministrazione comunale   assegna a favore della Scuola di Musica “ G. Bonamici” un  contributo di  € 7.000,00  ed un contributo di € 5.000,00 alla Scuola di Musica della Filarmonica Pisana.

La Scuola di Musica  G. Bonamici e la  Filarmonica Pisana si impegnano a:

a) Potenziare le attività di promozione artistica e culturale nel campo della didattica musicale;
b) realizzare iniziative culturali mirate alla promozione della musica;
c) organizzare eventi, in maniera diretta o inseriti in manifestazioni culturali di operatori privati, associazioni, Enti Pubblici, oppure in Festival o programmazioni locali;
d) organizzare appuntamenti musicali che si trasformino in “feste” per i cittadini, in modo particolari di coloro che insistono nel quartiere di residenza della scuola;
e) organizzare  progetti di “area tematica” che uniscano visite guidate nella città ad offerta di concerti musicali;
f) offrire alla città  un progetto culturale ampio e duraturo che porti alla luce le potenzialità delle Scuole e ne  consenta la fruibilità da parte dei cittadini.     

La Scuola di Musica "G. Bonamici" è nata nel 1979 e in questi 35 anni di attività è  cresciuta sia sotto l’aspetto qualitativo che quantitativi , arrivando nel maggio 2012 (dati relazione L.R  88/94, Provincia di Pisa) a 420 soci, cifra rimasta stabile da anni, nonostante questo periodo di crisi abbia talvolta costretto le famiglie a rinunciare a quella parte fondamentale nella crescita intellettuale dei propri figli quale è l’educazione musicale la Società Filarmonica Pisana è la più antica e gloriosa istituzione musicale pisana. Proposta nel 2011 al Ministero per i Beni e le Attività Culturali per essere riconosciuta quale gruppo di interesse nazionale e inserita nelle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

L'esibizione dei clarinettistil'esibizione del flautista Giulio Del Corso l'esibizione di arpista, soprano e flautista

Commenti