blog  
 
 
Tullio Pericoli a Pisa
28/11/2014 | 18:07 | Stampa

Al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi la mostra “Una storia di segni”

Nelle suggestive sale del Palazzo Lanfranchi, affacciate sul Lungarno, Pisa e il Museo della Grafica ospitano, dal 29 novembre 2014 al 15 marzo 2015, una grande mostra dedicata a Tullio Pericoli e alla sua opera incisa. Per la prima volta il pittore e disegnatore marchigiano, una delle voci più note e autorevoli nel panorama artistico contemporaneo, presenta l’intero nucleo delle incisioni realizzate in un arco di oltre trent’anni. 

Una storia di segni prevede infatti un percorso che, attraverso oltre 100 opere, racconta i momenti e i temi della ricerca dell’artista, dominatore delle tecniche grafiche e raffinatissimo narratore di volti e paesaggi. Un percorso che si apre con le tirature dei primi anni ‘80. I paesaggi, motivo centrale dell’impegno artistico e intellettuale di Pericoli, sono raccontati con raffinate trame grafiche e complessi registri tonali che ne conservano, persino ne amplificano, i valori pittorici e i contenuti morali. Così come avviene nell’emozionante serie di ritratti – da Robert Louis Stevenson, a Virginia Woolf, Franz Kafka, Italo Calvino, Eugenio Montale, Carlo Emilio Gadda. Per apparire anch’essi, come nella mappa delle rughe di Samuel Beckett, splendidi paesaggi.

La mostra, promossa dal Museo della Grafica (Comune di Pisa, Università di Pisa), è realizzata in collaborazione con la Galleria Ceribelli di Bergamo. Orari di apertura - Dal martedì alla domenica: dalle ore 9:00 alle ore 18:00. Lunedì: chiuso. Giorni di chiusura: 01/01 (Capodanno); 06/01 (Epifania); 25/12 (Natale). Costo di ingresso: € 3,00

Gli orari e le foto di Matteo del Rosso


Commenti